Come vestirsi per stare in casa…No alla “sciatteria”!

Come vestirsi per stare in casa…No alla “sciatteria”!

Come vestirsi per stare in casa…No alla “sciatteria”!

La situazione inverosimile di emergenza sanitaria legata a Covid19 ci sta facendo vivere in quarantena nelle nostre case.
E ciò che noi donne ci stiamo domandando è:
Come vestirsi per stare in casa? No alla “sciatteria”.

In questi giorni più che mai stiamo osservando i vari “outfit da casa” che le star ci propongono.

Ho letto molto a riguardo e mi sono informata anche con articoli pubblicati dalle più famose testate giornalistiche, come per esempio, Vanity fair.

Tante di voi mi hanno mandato foto riguardanti i look scelti per queste giornate di quarantena, ed ecco che, dopo aver messo assieme tutte le idee posso finalmente scrivere questo articolo e indirizzarti su come vestirti per stare in casa!

Il primo consiglio in assoluto che mi sento di trasmetterti è:

  • Non lasciarti andare, non buttarti giù.
  • Non trascurarti.
  • Non smettere di prenderti cura di te stessa.

Prima di vedere come vestirti per stare in casa, diamo  per scontato che tutte noi iniziamo la nostra giornata con una bella doccia che ci risveglia e ci depuri dalle tossine in eccesso, una bella pettinata ai capelli e via…si vola verso l’armadio!!!!

Primo pensiero:

MA… E’ COSI’ COMODO IL PIGIAMA…TANTO NON MI VEDE NESSUNO!

– No al pigiama 24/24: Lo so, non ti vede nessuno e devi passare la tua giornata tra il divano e il letto o al massimo al tavolo da pranzo quindi che te ne può fregare di cambiarti?

Ma ti assicuro che se all’inizio della tua giornata cedi già a questa tentazione, dato atteggiamento ti porterebbe a sentirti ancora più stanca a fine giornata e addirittura insoddisfatta di te stessa… (è psicologico).

Non fare in modo che l’abbruttimento si prenda gioco di te e sfilati il pigiama subito appena dopo la tua bella doccia mattutina. Ti garantisco che superato questo primo ostacolo tutto il resto sarà in discesa 😊

OK ROBERTA, ALLORA VADA PER LA TUTA!!!!

– Tuta? Nì: Assolutamente d’accordo che la prima regola che tutte seguiamo è: comodità, e su questo  mi ritengo una vera maestra, adoro essere comoda!!!

Ma questo non vuol dire che devi essere “sciatta”, ti assicuro che il passo tra tuta e “metto questa maglia del 15/18” è velocissimo!

Il problema è che, anche se hai tolto il pigiama e indossato questa tuta sciatta, la sensazione che proverai sarà la medesima che ti ho detto poco prima!

E allora come vestirti per stare in casa?

Bellissimi e fashion i set e le tute in tessuti jersey (facili da lavare e non necessitano di stiratura). Ottimo anche l’abbinamento tuta parte inferiore e maglioncino oversized per le freddolose.

Per chi ha esigenza di qualcosa di più leggero, ottime delle maglie over inserite per metà nel pantalone abbinate a cardigan morbidi e super comodi (io spesso li utilizzo), ti fanno sentire casual e chic allo stesso tempo. 😊

Io personalmente adoro molto le felpe over con un leggings, mi sento comoda e comunque casual 😉

– parte complicata, le ciabatte: Se fai parte di quella tipologia di persone che delle ciabatte non gliene frega proprio nulla e a malapena ne hai un paio sgangherato e mangiato dal cane, piuttosto opta per un bel calzettone pesante, hai presente quelle che le nonne ci cucivano?

Quelle tricottate a mano?

Quelle che tieni nel cassetto perché “non so quando usarle”?

Ecco è arrivato il momento!!!

Ottime anche sneakers nuove e pulite per solo uso domestico, molte star hanno scelto questa opzione.

– Che buon profumo di ammorbidente: Anche restando chiusa a casa non perdere l’abitudine di cambiarti e lavare i tuoi vestiti dopo l’uso giornaliero, ti assicuro, che il buon profumo emanato dalla biancheria pulita, ti rende la giornata piacevole e ti garantisce un elevato senso di benessere all’olfatto! Addirittura non ti sembrerà neanche che tu sia vestita per stare in casa.

– Meeting in chat Molte di noi sono in modalità smart, questo implica tu abbia diversi appuntamenti come, conference call, riunioni o meeting eseguiti in videochiamata, a maggior ragione non devi assolutamente mostrarti trasandata, in primis per rispetto nei tuoi confronti e anche per rispetto dei tuoi colleghi.

Puoi optare per una parte superiore (quella visibile in video) più curata.

A seconda del lavoro che svolgi puoi scegliere anche una bella felpa con stampa ma non escludere anche un maglioncino semplice color pastello, una camicetta comoda ma elegante.

Se non ti senti a tuo agio “sistemando” solo la parte superiore puoi anche indossare un jeans per la durata della videoconference o anche dei pantaloni, reputo molto comodi quelli “MAN STYLE”.

– E vai di Video Ape: Questa quarantena ha fatto esplodere il nostro spirito di adattamento, di cui l’uomo è davvero un maestro. Infatti, non abbiamo rinunciato ad alcune cose che ci fanno bene allo spirito, come per esempio, l’aperitivo tra amici.

Certo, si lavora in video e io non posso fare l’aperitivo in cam?

Ed ecco che questa è diventata per molti di noi una vera e propria routine. Ognuno organizzato col suo bicchiere di vino e i suoi stuzzichini, a chiacchierare in video, lontani ma vicini. Indossa capi che solitamente metti per uscire, certo non ti dico di mettere l’abito super elegante e glamour del momento, ma per lo meno fatti vedere bella e carica dai tuoi amici, le energie che trasmettiamo sono essenziali per stare bene e far stare bene, ovvio che in queste occasioni aiuta anche il vino 😉

Parte make up:   Anche io, solitamente, sapendo di trascorrere tutta la giornata in casa, tendo a non truccarmi.

Ok, però una bella lavata al viso e una bella passata di tonico ti aiuta a tenere idratata la pelle.

Una profumata crema idratante, mascara e balsamo per le labbra direi che sono il segreto per sentirti apposto e in ordine anche a casa. Ricordati che la crema è essenziale per mantere la tua pelle nutrita.

Dramma capelli:  Non tenere sempre la coda, i capelli si spezzano si rovinano e la tua testa dopo 2 ore inizia a chiedere pietà.

Una bella treccia morbida che non appesantisce la cute o una piccola pinza giusto per raccogliere i capelli che vanno davanti al viso ma che lascia il resto dei capelli appoggiati alle spalle, sono delle ottime soluzioni.

I capelli in particolar modo, hanno bisogno di cure per mantenerli splendidi e corposi.

Idratali con delle maschere, se lo hai perso, ecco il mio articolo su una maschera formidabile all’olio di oliva e miele 😊

E tu che outfit stai utilizzando per stare in casa in questi giorni di quarantena? Io ti lascio delle immagini dei miei preferiti.

 

Keep in touch

Roberta

 

CIAO, SONO ROBERTA

Una rivista di Vogue, il mio laptop, una penna tra i capelli, l’amore per i cactus e la curiosità per i particolari. Il viaggio perfetto e la condivisione di esperienze.

Sono io in poche parole!

 

THE FASHION CACTUS NEWSLETTER

Vi racconto la passione per la moda…

Vi racconto la passione per la moda…

Vi racconto la passione per la moda…

Durante questa quarantena più che mai possiamo utilizzare il nostro tempo per le nostre passioni.

Ho intervistato Sahara che ci racconta la sua

                 passione per la moda…

Oggi per quanto riguarda la parte “fashion” ho deciso di raccontarvi l’esperienza personale di una persona che mi sta molto a cuore e che penso possa essere un valido esempio per tutti coloro che come lei coltivano una passione e pur non avendo delle “risposte” continuano con tenacia a portarla avanti.

Lei si chiama Sahara e già il suo particolare nome la descrive a pieno, infinita come il deserto!

In questi giorni di quarantena ho chiesto a Sahara cosa stesse facendo e la sua risposta è stata:

porto avanti la mia passione! Ho deciso di raccontare come è nata la sua passione e cosa la spinge a portarla avanti perché penso sia sempre bello confrontarsi con le esperienze di tutti noi.

Ecco allora che vi racconto la sua storia tramite una serie di domande a cui mi ha risposto 😊

  • SAHARA QUANDO NASCE LA TUA PASSIONE PER LA MODA?

L’ artefice di tutto è la mia cara Nonna, si parla di almeno 10 anni fa, ricordo quando mi sedevo sul lettino vicino la sua macchina da cucire e la osservavo all’opera, ero cosi attenta a quello che faceva e quasi incantata nel vedere come riusciva a trasformare anche un solo pezzo di stoffa da buttare in qualcosa di fantastico.

  • QUANDO HAI INIZIATO A CREARE?

Un giorno mi diede una pezza, ago e filo e mi disse “oggi impariamo il punto a mano” e così imparai a fare l’orlo dei vestiti, inizialmente mi sentivo impacciata, avevo paura di sbagliare ma poi al suo fianco mi sentivo a mio agio e continuavo sotto il suo sguardo attento e anche severo 😊

  • COME HAI PORTATO AVANTI QUESTA PASSIONE?

Alle medie quando mi chiesero di scegliere l’indirizzo scolastico vedevo tutti i miei compagni convinti di proseguire i loro studi nei vari licei della zona. Io non avevo neanche un minimo dubbio la mia scelta era la scuola di stilista e modellista dove avrei avuto la possibilità di disegnare i miei abiti e poi crearli io stessa.

  • COSA TI APPASSIONA DAVVERO TRA IL DISEGNARE E IL CREARE?

Devo dire che più che il cucito, amo creare nuovi stili, nuovi abbinamenti, creare un nuovo movimento nella moda, il disegno è la prima cosa!

  • CONOSCIAMO TANTI STILISTI NEL MONDO DELLA MODA, MA CHI TRA TUTTI È LA TUA FONTE D’ISPIRAZIONE? E PERCHE’?

La stilista a cui da sempre m’ispiro è assolutamente Coco Chanel, la ragazza che rivoluzionò il concetto femminile durante gli anni della prima guerra mondiale. La mia fonte d’ispirazione è lei già da quando da piccola avevo visto il suo film e con il tempo studiando la sua storia rimasi ancor più incantata nello scoprire che fu proprio lei a dare alle donne il pantalone proprio nel periodo in cui gli uomini dovevano andare in guerra e le donne andando a lavorare non sarebbero state comode con le gonne. Da li i pantaloni non sono più stati visti come indumento senza femminilità ma anzi accentuavano la forza della donna rendendola cosi forte ed elegante allo stesso tempo.

  • LO STILE DELLE TUE CREAZIONI?

I miei disegni si basano principalmente su due categorie: abiti da sera o stile anni ‘80 per il giorno.

  • COSA NON PUO’ MANCARE NEI TUOI DISEGNI?

PARTICOLARITÀ è la parola chiave delle mie creazioni! La moda richiede stravaganza e simpatia, questo è quello che ho imparato dopo aver assistito a varie sfilate durante la settimana della moda.
Ice Play, Francky Morello, Dior, Moncler non presenteranno mai abiti banali e sicuramente io non voglio mostrare il solito capo d’abbigliamento già visto e rivisto, vorrei, un giorno, che la gente riconosca i miei abiti senza bisogno di firmarli.

-CHE CONSIGLIO DAI A CHI COME TE COLTIVA QUESTA PASSIONE?

Di non mollare, io nonostante non avessi nulla ho voluto investire in strumenti che mi permettessero di realizzare al meglio i miei outfit. Di esporsi come sto facendo io con te che mi stai dando la possibilità di raccontarmi e dare visibilità alle mie creazioni senza aver paura dei giudizi negativi ma anzi utilizzarli per migliorarsi sempre di più. Tenacia e passione sono il mix giusto per arrivare in cima.

  • COME TI VEDI TRA 10 ANNI?

Mi vedo con il mio sogno realizzato…
Essere una delle protagoniste delle creazioni che sfileranno nella settimana della moda😍

 

Ringrazio Sahara per averci raccontato la sua storia e la sua passione.

Di seguito vi lascio le immagini dei suoi lavori che io trovo a dir poco favolosi. Tutte le immagini dei disegni che trovate sono sue creazioni.

E voi che passione avete?

CIAO, SONO ROBERTA

Una rivista di Vogue, il mio laptop, una penna tra i capelli, l’amore per i cactus e la curiosità per i particolari. Il viaggio perfetto e la condivisione di esperienze.

Sono io in poche parole!

 

THE FASHION CACTUS NEWSLETTER

Balloon pants…come stare su una nuvola!

Balloon pants…come stare su una nuvola!

Balloon pants…come stare su una nuvola!

I balloon pants sono uno dei must have per questa stagione, comodi e super fashion ma quali modelli scegliere?
Come li abbiniamo?

E si torna negli anni ’80, eccoci ancora davanti alla famosa “ruota che gira”.

La moda non passa mai e quest’anno ne abbiamo la prova con il ritorno dei BALLOON JEANS!

Li presenta in prima linea Levi’s , a vita alta ma con la gamba curva leggermente più stretta in fondo dandoci così la possibilità di dire addio al famoso risvoltino e di essere vintage con la linea oversize anni ’80 ma anche contemporanea per la sua forma slim.

Ma con cosa lo abbiniamo?

E’ creato per enfatizzare il punto vita, quindi un top più attillato o anche una maglia over infilata nei pantaloni, sono entrambe delle ottime soluzioni e per completare l’outfit aggiungiamo una sneakers o uno stivale stile texano che lo rende davvero femminile e casual.

Stanno davvero bene a tutte noi, comodissimi e morbidissimi non ne potremo più fare a meno, ci sembrerà davvero di fluttuare come citato da Levi’s.

Sono diversi i brand che ce li propongono, per quanto riguarda la linea low cost vi propongo il modello di stradivarius e di bershka.

Ma se abbiamo la possibilità di spendere un po’ di più, sono assolutamente fantastici proprio quelli di Levi’s.

Di seguito vi lascio le foto dei vari modelli.

CIAO, SONO ROBERTA

Una rivista di Vogue, il mio laptop, una penna tra i capelli, l’amore per i cactus e la curiosità per i particolari. Il viaggio perfetto e la condivisione di esperienze.

Sono io in poche parole!

 

THE FASHION CACTUS NEWSLETTER

Spalline anni ’80 bentornate!

Spalline anni ’80 bentornate!

Spalline anni ’80 bentornate!

Bentornate spalline imbottite! Gli anni ’80 che non se ne vanno ma tornano in chiave contemporanea.

Anni fa, diverse volte, mi è capitato di vedere foto di mia mamma durante gli anni ’80 e ridere del modo in cui si vestivano lei e le sue amiche (d’altronde a chi di voi non è mai capitato?).

Premettendo che mia mamma è sempre stata al passo con le tendenze, ha sempre indossato meravigliosi abiti di un’eleganza disarmante.

Ciò che più mi divertiva era vedere come indossavano queste eccentriche spalline a volte dalle dimensioni davvero esagerate!

E per la serie “the show must go on” ecco che ritornano 😉

Ragazze, io ora LE AMO! Ho provato ad indossarle e ne sono rimasta realmente colpita, ELEGANZA, FEMMINILITA’ ed è incredibile la sensazione di SICUREZZA che ti donano.

Quindi con il ritorno della moda multi color ecco che uno dei capi MUST HAVE proposti dalle passerelle sono loro: LE SPALLINE ANNI ’80!

Quest’anno si ritorna allo stile eccentrico del passato seppur rivisitato in chiave moderna e quindi via a salopette, pinocchietti, top cropped e appunto…SPALLINE per eccellenza simbolo della donna forte, sono semplici da abbinare (anche se non sembra) e assolutamente fashion.

Ci vengono proposte da Alberta Ferretti, Gucci e Versace ma anche da brand low cost come Shein.

Perfette e bellissime nelle camicie abbinate con dei mom jeans a vita alta o su blazer nero abbinato a t-shirt bianche e carpi pants.

Anche qua possiamo davvero sbizzarirci.

Di seguito alcune immagini di come ci vengono proposte dai grandi stilisti.

Versace

CIAO, SONO ROBERTA

Una rivista di Vogue, il mio laptop, una penna tra i capelli, l’amore per i cactus e la curiosità per i particolari. Il viaggio perfetto e la condivisione di esperienze.

Sono io in poche parole!

 

THE FASHION CACTUS NEWSLETTER

I colori del 2020

I colori del 2020

I colori del 2020

I colori della primavera/estate 2020…

quali sono i must have per eccellenza?

Ragazze!!! La primavera è alle porte, ed è arrivato finalmente il momento di farci un’idea sulle nuance di tendenza per questo 2020 da poco iniziato.

Parola d’ordine? COLORATE E SUPER LUMINOSE!

Ecco che le nuance predominanti saranno proprio di carattere chic senza escludere anche qualcosa di veramente strong, Iniziando dalle tinte pastello più neutre e soft per passare al neon come il lime e il verde.

In pole position troviamo il :

  • ROSA

E si va di pink mania, di femminilità pura, durante la fashion week lo hanno presentato in ogni modo e in mille declinazioni rendendolo chic e anche super strong. Infatti, indossato con abitini leggeri e abbinato a sfumature calde come l’arancio e il cuoio non escludendo il giallo molto chiaro, otterremo un effetto candido ed elegante, mentre andando sul rosa shock conosciuto come fucsia saremo in grado di stupire con questo tocco forte. Abbiniamolo a colori nero bianco e cipria oppure puntiamo su un total look.

  • TURCHESE

Fantastico, fresco, leggero e cosi profumato di estate. Il colore per eccellenza che dona a tutte noi, possiamo sbizzarirci ed abbinarlo al color senape, cannella e anche al marrone.

  • CLASSIC BLUE

Eletto colore dell’anno 2020, è un colore che mette serenità e armonia, adatto di giorno e di sera, possiamo abbinarlo perfettamente al bianco e al cuoio non escludendo la versione monocromatica o con le sue diverse gradazioni. Attenzione, non escludiamo l’abbinamento con il nero!

  • NEON LIME

Energia e super femminilità dai colori accesi, per questo 2020 al top di tutte le nuance neon vediamo spiccare il neon lime. Travolgente e squillante, presentato dai più grandi stilisti come Versace e Valentino è assolutamente da provare!!!!

  • VERDE

L’intramontabile verde che ci accompagnerà per tutto il 2020 lo troviamo in tutte le svariate versioni, oliva, tropicale, bottiglia, dal verde più scuro a quello più chiaro. Lo abbineremo al bianco, mentre per renderlo più sofisticato si ai giochi di nero e oro.

  • MARRONE CIOCCOLATO

Impossibile farne a meno, femminile, elegante e casual, perfetto accostato al nude al bianco ottico e al nero. Da provare anche con il verde bandiera come presentato da Gucci con un body in argento.

  • ARANCIONE PAPAYA

Wow! Intenso e delicato, abbinato al nero, alle nuance terra e anche al denim.  Micidiale con il blu elettrico per dare un tocco shock ai look della quotidianità.

 

Ecco a voi le principali nuance presentate dalle passerelle delle fashion week.

E voi quest’anno avete voglia di brillare? Quali colori preferite?

CIAO, SONO ROBERTA

Una rivista di Vogue, il mio laptop, una penna tra i capelli, l’amore per i cactus e la curiosità per i particolari. Il viaggio perfetto e la condivisione di esperienze.

Sono io in poche parole!

 

THE FASHION CACTUS NEWSLETTER